dolore_fig1_300x289

La malattia infiammatoria pelvica (PID – Pelvic Inflammatory Disease) è un’infezione degli organi genitali interni femminili che insorge quando i batteri a trasmissione sessuale diffondono dalla vagina all’utero e al tratto genitale superiore; purtroppo molte donne con la PID possono non presentare sintomi riconoscibili o non si fanno curare in tempo.

La PID può essere quindi rilevata in ritardo, al momento in cui si ha difficoltà ad ottenere una gravidanza o si sviluppa dolore pelvico cronico.

Prevenzione

Per ridurre il rischio di malattia infiammatoria pelvica:

Praticate sesso sicuro. Usate il preservativo ogni volta che avete rapporti sessuali, limitate il numero di partner e informatevi sulla storia sessuale di ogni partner potenziale.

Fate i test per le MST. Se siete a rischio per una MST, come la clamidia, fate il test e impostate un regolare programma di screening, se necessario. La diagnosi e il trattamento precoce di una MST dà le migliori possibilità di evitare la malattia infiammatoria pelvica.

Testate il vostro partner. Se si ha una PID o una MST, consigliate al partner di fare il test e, se necessario, di essere trattato. Ciò può impedire la diffusione di MST e la possibile reiterazione della PID.

Niente lavande vaginali interne. Fare abitualmente le lavande vaginali interne altera il delicato equilibrio di batteri nella vostra vagina.

Attenzione alle abitudini igieniche. Ricordatevi di pulirvi da davanti a dietro dopo la minzione o dopo aver defecato, per evitare l’introduzione di batteri dal colon nella vagina.

Complicazioni

La malattia infiammatoria pelvica non trattata può provocare la formazione di raccolte di liquido infetto (ascessi) e di tessuto cicatriziale nelle tube di Falloppio e danneggiare gli organi riproduttivi.

Le complicazioni della PID possono comprendere:

Gravidanza ectopica. La PID è una delle principali cause di gravidanza tubarica extrauterina: in questa l’ovulo fecondato non può percorrere la sua strada attraverso le tube di Falloppio per impiantarsi nell’utero. La gravidanza ectopica può causare gravi emorragie, pericolose per la vita, che richiedono un intervento chirurgico d’urgenza.
Infertilità. Le PID possono danneggiare gli organi riproduttivi e causare infertilità, cioè l’incapacità di avere una gravidanza dopo un anno di rapporti sessuali non protetti. Più volte si è avuto una PID, maggiore è il rischio d’infertilità. Ritardare il trattamento della PID aumenta di molto il rischio d’infertilità.
Dolore pelvico cronico. Molte donne con malattia infiammatoria pelvica sintomatica sviluppano dolore pelvico cronico che può durare per mesi o anni. Le cicatrici nelle tube di Falloppio e in altri organi pelvici possono causare dolore durante il rapporto, l’esercizio fisico e l’ovulazione.

Malattia infiammatoria pelvica (PID)
Malattia infiammatoria pelvica (PID): cause
Malattia infiammatoria pelvica (PID): sintomi
Malattia infiammatoria pelvica (PID): diagnosi
Malattia infiammatoria pelvica (PID): terapia

  • Come faccio a capire l'origine e la natura del dolore?

    • Caratteristiche del dolore cronico

      Caratteristiche del DPC sono legate al sito di origine, alla sovraregolazione del segnale nervoso, alla disfunzione miofasciale, all’irritazione dei nervi, all’azione del cervello.

    • Come si fa la diagnosi di dolore pelvico cronico?

      La descrizione dettagliata e precisa del dolore e la visita medica permettono al medico di determinare i test e le procedure di laboratorio necessari per trovare le cause del dolore.

  • La valutazione accurata dei sintomi è essenziale per la diagnosi

Quando consultare il medico: 
in caso di dolore cronico, può essere difficile sapere quando si deve andare dal medico. In generale, bisogna fissare un appuntamento con il medico se il dolore pelvico sconvolge la vita di ogni giorno, o se i sintomi sembrano peggiorare.