dolore_fig1_300x289

 

Fattori psicologici. E’ più probabile che le donne depresse, sottoposte a stress cronico o che siano state abusate sessualmente o fisicamente, provino dolore pelvico cronico.

La sofferenza emotiva fa peggiorare il dolore, come pure la convivenza con un dolore cronico rende peggiore lo stress emotivo. Così dolore cronico e disagio emotivo si ritrovano spesso collegati in un circolo vizioso.

Abuso sessuale e fisico. Donne che hanno subito abusi sessuali o fisici nell’infanzia presentano quattro volte più dolore pelvico e dispareunia rispetto al campione normale, così come dolori a carico dell’apparato urinario. L’entità della sindrome dolorosa e l’estensione del dolore è direttamente proporzionale alla gravità dell’abuso subito.

  • Come faccio a capire l'origine e la natura del dolore?

    • Caratteristiche del dolore cronico

      Caratteristiche del DPC sono legate al sito di origine, alla sovraregolazione del segnale nervoso, alla disfunzione miofasciale, all’irritazione dei nervi, all’azione del cervello.

    • Come si fa la diagnosi di dolore pelvico cronico?

      La descrizione dettagliata e precisa del dolore e la visita medica permettono al medico di determinare i test e le procedure di laboratorio necessari per trovare le cause del dolore.

  • La valutazione accurata dei sintomi è essenziale per la diagnosi

Quando consultare il medico: 
in caso di dolore cronico, può essere difficile sapere quando si deve andare dal medico. In generale, bisogna fissare un appuntamento con il medico se il dolore pelvico sconvolge la vita di ogni giorno, o se i sintomi sembrano peggiorare.